martedì 26 aprile 2016

TOONS forever - 4 anni 6 mesi e 2 giorni dopo

Ebbene sì, ragazzi. Avete presente Nelly Furtado? Quella cantante infatti diceva che tutte le cose buone prima o poi erano destinate a finire.
Sono passati 4 anni, 6 mesi e 2 giorni da quel 24 ottobre 2011: avevo 17 anni e mezzo, andavo in quinta superiore e grazie a una mia compagna di classe che mi mostrò un blog (a base di...aragoste), ormai chiuso da più di due anni, di un suo amico (e mio conoscente), decisi di aprire il mio spazio a base di cartoni animati.
Spazio che, tra un'interruzione e l'altra, giunge al suo ultimo giorno di attività. Ultimo giorno per sempre.
Esatto ragazzi, TOONS Forever, dopo 1646 giorni di (più o meno) gloriosa attività, chiude i battenti.
Prima di gridare al tradimento, continuate a leggere il perché di questa scelta dopo il salto. Troverete scritto tutto quello che c'è da sapere.
*questo post ha i commenti chiusi, perché dopo la sua pubblicazione, interromperò per sempre le attività sul blog, tra cui il rispondere ai commenti*

sabato 9 aprile 2016

MikiMoz e i miei disegni!

Ciao a tutti ragazzi!
MikiMoz mi ha omaggiato sul suo blog, pubblicando i miei disegni dei suoi Protocuccioli!
*cliccate sull'immagine per ingrandirla*

CLICCATE INVECE QUI PER VEDERE I DISEGNI! E MI RACCOMANDO, LASCIATE UN COMMENTO A MIKI!

Petralia Alaskana

martedì 29 marzo 2016

IdeONA

Ciao gggente! Dato che al momento non ho voglia di recensire nulla, ho avuto un'idea piuttosto nerdosa.

Che ha a che fare con i Pokémon. YES. OUI. E soprattutto TAK.
Prima del salto, vi consiglio di mettere questa canzone come sottofondo musicale:

venerdì 25 marzo 2016

Non ho voglia!

Ciao ragazzi...io sto bene ed è da gennaio che sono impegnata in vari progetti di volontariato che non mi tratterò a descrivere perché questo non è un blog privato. E dopo il primo progetto ho iniziato una nuova avventura...sempre di volontariato, anche se non occupa tutto il tempo e perciò vorrei affiancarla a un'esperienza di stage o lavoro. Comunque sarei disposta anche a un lavoro non relativo alle mie competenze principali...ma vedremo, vedremo.
Quindi sappiate che sono viva, vegeta e per niente disoccupata (questa è l'unica settimana libera perché...beh, Pasqua!).

Di che cosa non ho voglia?
Ultimamente non ho molta voglia di vedere serie tv in modo compulsivo (cosa che ho fatto a dicembre, l'unico -NOIOSISSIMO- mese libero...e l'ho fatto perché sono stata abbastanza sola a casa -ah, detesto stare da sola) e soprattutto NON ho molta voglia di scrivere sul blog.
Gumball esprime il mio stress da blogosfera!
Sì, avete letto bene.
Da una parte mi sento un po' scoraggiata perché a parte per i fan di Gumball e Alvin, per il resto il mio blog non offre contenuti chissà quanto rivoluzionari per i fan degli altri cartoni e ogni volta che voglio imbarcarmi in un progetto rivoluzionario su altri cartoni o non ho tempo o ci spendo su troppo tempo. Vedrò come ottimizzare il tutto, ma al momento risulta stancante il solo pensarci.
In secondo luogo, mi sembra che il trend su internet sia quello di guardare serie tv (animate o con attori in carne ed ossa) il più velocemente possibile e soprattutto in più grande quantità possibile...l'anno scorso per via del mio stancante tirocinio (dovevo farlo, sennò sarei ancora bloccata in un certo luogo), non avevo voglia di uscire e perciò mi rintanavo a casa ogni sera a vedere i Favolosi Tiny (che mi sono piaciuti, ma che ho visto veramente così in fretta che alla fine non me li sono goduti). Amo ancora i cartoni e i film, ma vederli in modo così compulsivo, uno dietro l'altro, risulta stressante. E soprattutto, per fortuna l'ho imparato a gennaio a inizio del mio primo lavoro, vedere serie tv da soli quando c'è qualcun altro che non conosci bene è...infantile e stupido! Le persone sono molto più importanti (lo sono sempre state, ma prima pensavo che la fantasia e le persone reali fossero sullo stesso piedistallo, ora penso che gli amici reali siano migliori). Esempio: i Digimon non li trovo infantili e possono benissimo rappresentare persone reali di un gruppo reale (idea non mia), ma che tu li trovi infantili (non io, ma qualcuno che mi ha ispirato e con cui mi sono divertita! Quindi non siate cattivi nei commenti, ok?) o che tu li trovi fantastici ( io e CHI ha avuto l'idea di abbinare al suo team i vari protagonisti dell'anime)...una cosa è certa: se siete con qualcuno per molte ore al giorno, evitate di fare attività egoiste, nel senso che piacciono solo a uno di voi...ma condividete i punti in comune...che siano musica, racconti o qualsivoglia...basta che la passione o l'interesse sia in comune. Se dovete stare con qualcuno molte ore al giorno, isolarsi, tranne nei momenti di estrema stanchezza, nelle proprie passioni, che siano cartoni, film o altro, è un atteggiamento distruttivo.

Per fortuna me l'hanno fatto capire subito e così ho sfruttato a pieno anche i momenti morti in cui non c'era niente da fare. Come? Camminando, ascoltando musica SENZA cuffiette, parlando, ridendo a caso e MI SONO DISINTOSSICATA DALLA DIPENDENZA IN CUI ERO SCIVOLATA, PUR DA PERSONA SOCIALE ED ESTROVERSA, NEL MESE PRECEDENTE.
Quindi ne sono grata e ora le serie tv e i film li vedo sì ancora, ma sono tornata a vederne meno, in maniera misurata e soprattutto quando ne ho veramente voglia (anche se gli anime sono una droga...ed è per questo che non ne vedo molti...considerando il poco autocontrollo che ho avuto con le serie occidentali).

Mi sento molto meglio...

Ma allora perché non voglio scrivere? Un po' perché si fa a gara a chi vede di più per accumulare cultura e io le serie voglio vederle tranquillamente (poi ognuno fa quello che vuole, sia chiaro!), un po' perché devo imparare a reimpostare i miei post in modo che oggettività e soggettività siano di pari livello, un po' perché a volte il mio italiano è pessimo (scriverei volentieri in inglese molti articoli, ma alcuni come gli episodi di Alvin -sì, quel cartone è la ragione principale per cui la gente arriva sul mio blog- o gli episodi di Rocko -articolo con layout orrendo...perdonatemi- saranno sempre in italiano, poiché già presenti in inglese), un po' perché il volontariato che ora faccio (stesso ente, ma il mio compito qui è diverso) è veramente una responsabilità super-stimolante, e infine un po' perché dovrei riprendere a studiare per quello che farò in futuro o per il mio (spero) incombente lavoro o stage da affiancare al mio volontariato.
A volte penso anche di lavorare come cassiera o commessa, o in un hotel...perché proprio non riuscirei a stare con le mani in mano...anche se ho iniziato un nuovo progetto, con due attività mi sentirei super stimolata: uno è bello, due è anche meglio. (Poi magari rimarrà sempre uno, ma non demordo per il due!)

Ed è così...

IL BLOG NON CHIUDE. Non manderei mai in vacca quattro anni  di fatiche e gioie sul mio sito, a cui tengo un sacco.
Semplicemente al momento HO UN FORTISSIMO BLOCCO DELLA SCRITTRICE E SONO IPERSTIMOLATA DAI MIEI ALTRI PROGETTI.
Ho anche la sindrome del caps lock se non si fosse capito...
Mi giustifico perché anche se ho fatto altre pause in passato, quelle erano dovute solo al fattore studio, ma ora il fattore studio è un corollario (insomma, devo studiare ad allenarmi a fare bene il mio -futuro?!?- mestiere) e ci sono altri fattori prima descritti e più importanti che mi distolgono al momento dalla scrittura....e so che a qualcuno dispiacerà ma preferisco quello che succede nella mia vita al di fuori dal blog, anzi, proprio nel mondo reale.

Quando tornerò a scrivere? Quando vorrò. Potrebbe essere domani, quanto tra una settimana, un mese o sei mesi...quando avrò l'ispirazione. Anche perché non è indispensabile recensire cartoni. Stare con altre persone, quello sì che è indispensabile per un mondo migliore, passo dopo passo. Con una recensione di un cartone puoi istruire, ma rimarrà sempre un passatempo...di sicuro non fine a se stesso, ma solo un passatempo per le giornate piovose. Eccezione: commenterò i blog altrui, quello non stanca mai.

Sperando che questa giustificazione non suoni come aria fritta alle vostre orecchie, sappiate che se non scriverò sempre, o se scriverò a singhiozzi, o se diventerò silenziosa per mesi e mesi, c'è un motivo: ho voglia di provare nuove esperienze.

Detto questo, per il momento BUONA PASQUA se state leggendo questo post a marzo 2016, e al prossimo articolo se state leggendo questo post in un altro periodo.

Non è finita qui, davvero.








lunedì 14 marzo 2016

L'uovo di Pasqua Wal-cor di Alvinnn!!! and the Chipmunks

Ciao ragazzi,
sì ho 22 anni. Sì,nonostante ciò, ho comprato l'uovo di Pasqua di Alvinnn!!! and the Chipmunks (la nuova serie animata dedicata al franchise in onda su K2 e su Nick Jr) della Wal-cor.
Eccolo qui in una foto presa dal sito ufficiale:
La domanda è questa: comprarlo o non comprarlo?
Pregi: cioccolato al latte buono (200 g.) ma non eccelso, confezione colorata e allegra
Difetti: leggendo la targhetta dell'uovo che dice "ATTENZIONE: il temperino contiene una lama tagliente funzionale che potrebbe causare lesione" si suppone che la sorpresa contenuta nell'uovo sia sempre la stessa, e ciò viene anche indicato dalla macchia blu a destra di Alvin con su scritto "CON SORPRESA". Ho comprato solo un uovo e questa scritta mi ha distolto dal comprarne altri per paura di trovarmi con dei doppioni. La sorpresa in questione è piuttosto deludente: niente peluche, né pupazzetti con cui i bambini potrebbero giocare o da sfoggiare per i fan e i collezionisti...sarà forse perché i giocattoli ufficiali della serie saranno disponibili da questo autunno in poi? Può darsi, ma in passato sono stati prodotti giocattoli esclusivi del franchise, come, ad esempio, una collezione di pupazzetti dei Chipmunks e le Chipettes uscita in Spagna nella prima metà degli anni '90, quindi trovare un mini pupazzetto o peluche dei sei protagonisti mi avrebbe rallegrato non poco. E invece la sorpresa è composta da un temperamatite rosso e rotondo con sopra disegnato Alvin (saranno disponibili anche temperamatite con gli altri cinque?), una gomma bianca come tante gomme bianche disponibili al mondo con una targhetta di cartoncino (che bisogna tagliare almeno un po' per far uscire la gomma, rovinando così la targhetta) con disegnati Alvin, Simon e Theodore da una parte e il logo della serie dall'altra. Ma dico io, non sarebbe stata meglio una gomma bianca con su impresso il logo a colori della serie o un'immagine dei personaggi? E infine, è presente anche una matitina, con su disegnati in piccolissimo sia i Chipmunks che le Chipettes, di buona qualità, ma destinata a durare la metà di una matita normale.

Se siete fan dei Chipmunks, qualunque sia la vostra età, vi consiglio di comprare l'uovo solo per la cioccolata o, se proprio volete, per conservare il tagliando di cartoncino e la confezione...per il resto, la sorpresa contenuta risulta noiosa per il pubblico destinatario della serie (età media 3-12 anni) e anche per chiunque sia un fan della serie. Se siete genitori, evitate di deludere i vostri figli in questo modo...
Insomma, fan dei Chipmunks di tutte le età e genitori dei piccoli fan, aspettate che escano dei gadget seri ed evitate queste "truffe".


Petralia Alaskana (detta anche Tanya the Chipette)

lunedì 22 febbraio 2016

Non Solo Cartoni - Umberto Eco (1932-2016)

Di solito non è mia abitudine fare post commemorativi su eventi importanti o sulla morte di persone famose, però in questo caso è una persona famosa inerente al mio blog. E cosa c'entra Umberto Eco con i cartoni? Dire niente è sbagliato, dato che fu lui a spiegare la filosofia di Charlie Brown, Linus e Snoopy al pubblico italiano degli anni '60, ma in questo caso (nel mio caso), fu proprio un libro di Umberto Eco a farmi inaugurare la rubrica Non Solo Cartoni.
Perciò con il post odierno vi ripropongo la recensione che feci nell'ottobre 2012 (avevo 18 anni, perdonate se sono presenti i miei ultimi residui di bimbominkiaggine) del suo libro più famoso, Il nome della rosa: CLICCATE QUI PER LEGGERE LA RECENSIONE

Anche se devo ammettere di non conoscere benissimo l'intero operato di Eco, gli sono molto grata per aver scritto un libro appassionante, complicato e stimolante allo stesso tempo. Ed è anche uno dei primi intellettuali italiani ad aver rispettato e valorizzato i fumetti, cosa volere di più dalla vita?
Grazie ancora per tutto,
Umberto Eco! 

 

 

venerdì 19 febbraio 2016

Gravity Falls è finito! - Opinioni sul finale *CONTIENE MILIONI DI SPOILER!!!!*

In questo periodo (tranne per la prima settimana) sono stata abbastanza incasinata e non ho avuto tempo per scrivere post.
Siete fan di Gravity Falls? Avete visto tutti i 40 episodi di questa serie di Disney Channel e Disney XD, più i relativi cortometraggi? Allora, procedete pure.
Nel caso non abbiate visto nulla o siete indietro con la serie: FERMATEVI QUI. Perchè dopo il salto ci saranno un sacco di spoiler e considerazioni finali!!! (Prima o poi scriverò un post sull'intera serie).

martedì 19 gennaio 2016

[Nickelodeon] La vita moderna di Rocko/ Rocko's modern life - prima stagione + recensione

Ciao ragazzi e benvenuti a questo secondo post sulla serie animata La vita moderna di Rocko: per evitare di fare post troppo lunghi, ecco un post sulla prima stagione della serie con una mini recensione iniziale. Cominciamo?
Fan art di amekotoba (deviantart)




Ragazzi, scusate veramente la qualità di m. di questo post: ho fatto un errore di struttura e me ne sono accorta troppo tardi. Per rimediare al peggio, ho fatto in modo che le tabelle non intaccassero i vari gadget del blog: me ne scuso veramente tanto, cercherò di rimediare la prossima volta, ritornando a una struttura classica (senza odiose tabelle prese da wikipedia). 
Per vedere il testo che straborda, passateci sopra con il mouse. 

domenica 17 gennaio 2016

Alvin Rock 'n' Roll - tutti gli episodi della sesta (6^) stagione (1988)

Rieccomi ragazzi! Voglio iniziare questo post con un importante ringraziamento a Francesco Romani, visitatore del blog che ha scritto dei commenti molto lunghi e interessanti riguardo alla serie animata Alvin Rock 'n' Roll.

Innanzitutto, le prime cinque stagioni in Italia erano mandate in onda da Rete 4 e Italia 1 con il titolo Alvin Show: nonostante tutto, ho deciso di mantenere il titolo Alvin Rock 'n' Roll anche nei post relativi alle prime cinque stagioni. Perchè? Per non creare confusione con la serie animata del 1961 e 1962 The Alvin Show.
Queste prime stagioni sono andate in onda in Italia nel 1987 e 1988 alle 19.00 o 20.00 su Italia 1 [ringrazio sempre Francesco e la sua fedele guida tv per queste informazioni!].

Che sigla avevano in Italia le stagioni dalla 1 alla 5, ovvero quelle prodotte dalla Ruby Spears?
Semplice, la sigla originale americana, sia come sigla iniziale che finale, come mostrato da queste treregistrazioni di Rete 4 (a cura di Michele Battiloro, si ringrazia Francesco Romani per la gentile segnalazione):

Qui invece possiamo goderci un rarissimo spezzone, sempre offertoci da Michele Battiloro, dell'episodio Match Play (se avete il titolo italiano, scrivetemelo nei commenti) della seconda stagione:

Ma bando alle ciance: com'è questa sesta stagione di Alvin Rock'n' Roll? Si tratta di una stagione dai grandi cambiamenti, a cominciare dal titolo: in America, il titolo Alvin and the Chipmunks viene sostituito dal più semplice The Chipmunks, per sottolineare l'importanza che le Chipettes hanno acquisito durante la serie. Inoltre, l'animazione venne affidata a due case produttrici: la Murakami-Wolf-Swenson, che si occupò di 11 episodi che vennero anche replicati in syndacation e sui canali via cavo quali Nickelodeon o Cartoon Network, raggiungendo così il totale di 65 episodi (i primi 63 episodi da 20 minuti della serie regolare + i due speciali da 20 minuti I love the Chipmunks Valentine Special e A Chipmunk Reunion) e la DiC, che si occupò dei restanti 13 episodi, che vennerò mandati in onda solamente sulla NBC e perciò, con gli anni a venire, molti di questi episodi furono inseriti nei DVD oppure caddero nel dimenticatoio diventando rarissimi in lingua inglese, ma trovabili tranquillamente in italiano o tedesco.
Il design usato per i Chipmunks e le Chipettes non fu più quello creato da Corny Cole, bensì quello di Sandra Berez per il film Le avventure dei Chipmunk. La sigla iniziale fu rifatta con un arrangiamento rock, inizialmente usando immagini provenienti dal film sovracitato e poi con dell' animazione totalmente inedita che vedeva i Chipmunks scendere da una Mercedes e andare nei loro camerini a cambiarsi.
In Italia, invece, oltre al cambio di titolo da Alvin Show ad Alvin Rock'n' Roll, la serie viene aperta dalla scatenata canzone omonima cantata da Cristina d'Avena, scritta da Alessandro Valeri Manera con l'arrangiamento musicale di Carmelo Carucci.
Godetevela e poi vediamo insieme tutti gli episodi che compongono questa stagione piena di novità!
 Alvin Rock 'n' Roll - stagione 6


lunedì 4 gennaio 2016

Lo straordinario mondo di Gumball quarta stagione -recensione episodi quarta stagione La gang/Gli altri

Chissà se avrò internet illimitato nei prossimi due mesi? Comunque oggi ecco un altro breve post su una coppia di episodi della quarta stagione de Lo straordinario mondo di Gumball.
Ovviamente questo post contiene SPOILER, per cui se non avete visto gli episodi su Cartoon Network, fate attenzione!
Fan art di Kyra Kupetsky (extraordinarycircus/circustent)


venerdì 1 gennaio 2016

Digimon Adventure - i Digimon sono una schifosa copia dei Pokèmon o un capolavoro inaspettato?

Ciao a tutti ragazzi! Innanzitutto BUON 2016 A TUTTI, e con questo primo post dell'anno, prima di riprendere i progettoni su: Alvin e i Chipmunks (ultime stagioni della serie anni '80 + post sui film ancora non recensiti e sulla serie del 2015 e del 1960...ma con molta calma), La vita moderna di Rocko (la guida agli episodi), Lo straordinario mondo di Gumball (le recensioni della quarta stagione) e il post monografico sugli Animaniacs torniamo in Giappone e facciamo un salto indietro nel tempo fino al primo agosto 1999. Siete pronti a seguirmi sull'isola di File?
Digimon Adventures 01
Da piccola avevo seguito, ma non del tutto, questo anime kodomo/shonen (non so quale fra i due sia il target) di 54 episodi su Rai 2 (anche se ho seguito meglio il sequel) insieme a mio fratello, e con la mente stranamente aperta e senza pregiudizi tipo "eh, ma sono le imitazioni dei Pokèmon!", anche se qualche cavolata mi capitava di spararla  ("Agumon è l'imitazione di Charmeleon!"). Avevo anche il Digivice giocattolo e il mio Digimon preferito era Patamon. 
Conservai ottimi ricordi dei Digimon, e mi promisi più volte di riguardarlo, anche se più volte rimandai, per paura di trovarmi di fronte a un cartone (sì, gli anime sono cartoni, cari otaku!) insipido e banale. Come sapete, quando riguardai Hamtaro mi ritrovai di fronte a un cartone per certi versi ancora interessante (come nel caso del primo film e inoltre c'è un episodio in cui Boss crea un disegno che prende vita...ed è davvero fatto bene), ma per altri versi fin troppo infantile (90% degli episodi) e forzatamente buonista (dategli un cavolo di nemico serio a quei criceti! E non solo nei film e in quei 2/3 episodi sparsi qua e là), quindi la mia mente adulta lo trovò un prodotto decente ma consigliabile solo ad adulti nostalgici e agli under 10. Quale sarebbe stata dunque la mia reazione nei confronti dei Digimon? Sono un cartone stupido per bimbinutella oppure una serie meravigliosa per tutte le età? La risposta è...UNA SERIE MERAVIGLIOSA PER TUTTI, ma per capire perchè, leggete oltre!
*Vi consiglio di leggere questa recensione se conoscete (e avete visto) tutto l'anime, dato che mi sembra impossibile non fare spoiler sulla trama. Se non l'avete ancora visto, andate qui (link) per gli episodi e interrompete la lettura di questo post qui, grazie.*