domenica 5 gennaio 2014

Lo straordinario mondo di Gumball - seconda stagione - recensione degli ultimi episodi


Ciao a tutti ragazzi, e buon 2014! Con questo post ho pensato di farvi un bellissimo regalo per quest'anno che viene, ovvero la recensione di tutti gli episodi rimanenti della seconda stagione de Lo Straordinario Mondo di Gumball (tranne l'episodio 20A/B che discuterò in un post successivo, in cui poi parlerò di questa seconda stagione in generale).
Cominciamo subito!

14A/B) The Storm/The Lesson

In questo episodio, Gumball è stanco della stucchevole relazione amorosa tra Alan il palloncino e Carmen il cactus. Quindi, decide di far in modo che la loro relazione troppo perfetta venga interrotta. E Masami, la nuvoletta innamorata da sempre innamorata di Alan, e più simile a lui in quanto composizione chimica, ne approfitta per conquistare il cuore del palloncino. L'episodio è ricco di trovate geniali, tra cui la classica imitazione della scena del piatto di spaghetti di Lilli & il Vagabondo, Gumball che bacia per sbaglio Carmen e si punge, ma anche Alan sgonfio e depresso in bagno e Gumball che gli legge per sbaglio gli appunti di biologia anzichè quelli che dicono come riconquistare il cuore di Carmen. Poi, nella turbinosa scena di gelosia di Masami, i corpi di alcuni personaggi si scambiano...tra cui quelli di Terri e Carrie, e quelli di Gumball e Alan. Uno degli episodi più adulti (in quanto a comicità) della serie. Consigliatissimo! Voto: 10/10
Due criminali idioti e ingenui... Gumball e Darwin anzichè studiare matematica il pomeriggio prima del compito passano il tempo a lanciarsi cerbottane e fare rumori stupidi con i libri. Quindi, il giorno dopo, i due non sanno un bel niente e per cavarsela...Gumball imbratta Darwin con tutte le risposte del compito! Quindi i due ragazzi vengono messi in punizione, dove incontreranno i delinquenti della scuola. Particolarmente riuscito il ragazzo-bomba e anche l'orsetto finto-coccoloso (che credo sia una palese citazione a Lotso di Toy Story 3, dato che sono entrambi rosa!). Gumball e Darwin quindi cercano di fuggire dalla prigione e dai loro compagni violenti, in una serie di scene ambientate in condotti dell'aria... Molto simpatico il climax finale con la corda da lanciare giù: "meno" "no diviso!" "la matematica ci avrebbe salvato!" Bell'episodio e c'è pure una canzoncina cupa ma riuscita! Voto: 7 e mezzo/10
15A/B)The Game/The Limit


 Ecco un episodio che copia Regular Shov, ma almeno lo fa con gran stile e con molta originalità. Il risultato finale è pieno di gag pazzesche e stupende: già quelle iniziali, come scoprire che fine aveva fatto il primo Darwin, e anche il bicchiere con il latte/formaggio/pietra. L'episodio prende avvio quando la famiglia trova il gioco "Dodj or Daar", che sarebbe "Dodge or Dare" (Inganna od Osa), creato a suo tempo da Gumball e Darwin. Presto fantasia e realtà si confondono, ad ogni mossa dei giocatori, in un delirio veramente gustoso, originale e creativo. Bello il fattorino della pizza che si sdoppia per recitare il suo ruolo, bello anche Gumball coperto di salsicce (anche se questo è più che altro una sorta di flashback). Stupenda Nicole a cui spunta una seconda testa/cervello che le fa domande irritanti e la perseguita anche con i clienti al lavoro. All'inizio, sinceramente, non mi aspettavo molto da questo episodio, ma appena l'ho visto...wow, è un capolavoro assoluto! Consigliatissimo. Voto: 9 e mezzo/10
Episodio piuttosto cupo e dal ritmo altalenante... Darwin, Anais e Gumball fanno i capricci al supermercato perchè vogliono comprare dei dolcetti, ma Nicole si imbestialisce e dice a Richard di tenere in macchina i figli con lui mentre fanno la spesa. Ovviamente, i tre e il padre cercheranno in ogni maniera di ottenere le caramelle, ma Nicole alla fine li scoprirà e impazzirà di rabbia, in uno scontro familiare 4 VS. 1 che sa tanto di già visto in precedenza (tranne per Nicole in trappola tra la plastica). Carina la spiegazione però di Anais su come funzionano i supermercati. In definitiva un episodio che fa piuttosto storcere il naso, soprattutto nella seconda parte. Voto: 6/10

16A/B)The Voice/The Promise
Ammetto di avere un account su Facebook, anzi due. Il primo, quello ufficiale, me l'hanno fatto fare a fine 2012 per l'università e non lo apprezzo molto, dato che tra gli amici (che parola grossa) ho anche gente con cui non vorrei avere a che fare. Il secondo invece è un account tarocco che ho fatto per avere solo pochi amici e su falso nome, per scrivere cose creative e pubblicizzare il mio deviantart. Detto questo, se vuoi conoscere davvero il tuo nemico, esploralo da dentro ed iscrivitici. Questo episodio inizia piuttosto bene, con Gumball e Darwin che ficcano il naso nelle vite dei loro "amici" di Elmore Plus. Tutti, in quel social merdwork, hanno una vita più bella della loro, e quindi i due, in un impeto di rabbia, si mettono a bloccare tutti i loro amici, in particolare il palloncino Alan che mette mi piace a tutti i post. Ma il giorno dopo...Gumball e Darwin si sentono in colpa e chiedono scusa a tutti. Ma qualcuno si vuole vendicare...chi sarà mai? L'episodio mostra quanto ormai, purtroppo, i social network abbiano un ruolo decisivo nella nostra vita e come possano portarci ad essere superficiali e a rendercene conto solo più tardi. Comunque sia, l'episodio diventa un po' ripetitivo nella parte in cui Gumball e Darwin chiedono scusa a tutti, anche se finalmente parla per la prima volta un personaggio nuovo...Sarah il gelato. è veramente imprevedibile scoprire il colpevole che minacciava Gumball e Darwin e che rovina quasi la loro amicizia (bella la scena in cui i due litigano con i trofei della scuola, soprattutto Darwin che ha il mini-trofeo dell'omino di scherma). Il personaggio in questione che spia i due Watterson è fisicamente e caratterialmente parlando, una metafora del Grande Fratello che i social network siano diventati. Se questi vi paiono ancora paroloni, guardate l'episodio e capirete la metafora. Comunque, nonostante le ottime frecciatine alla stupidità sociale dei social media, questo episodio nella parte centrale è piuttosto fiacco (anche la gag degli animali disneyani non mi ha fatto impazzire, l'avevo già vista nei Simpson), quindi il voto finale è discreto. Voto: 7/10

Molto divertente questo episodio e alcune dinamiche tra personaggi sono pure realistiche, a mio avviso. Ad esempio nello scuolabus, tutti i ragazzini sono tremendamente individualisti e vogliono stare da soli e quindi Gumball e Darwin non sanno più dove potersi sedere insieme. I due quindi si siedono dietro e vedono Banana Joe, triste e lasciato da parte. Darwin vuole provare a riconquistare la fiducia della banana, ma Gumball è troppo preso da un videogioco che sta per uscire e alla fine, Darwin soccomberà al suo amico più egoista. Belle le gag fisiche su Banana Joe, molto splatter e surreali al contempo. L'episodio come trama è molto buono e se non fosse per i personaggi non umani, sarebbe un'ottima trama per sitcom (da notare anche i due nerdacci e il loro atteggiamento maschilista). Voto: 8 e mezzo/10

17A/B)The Castle/The Boombox
Ecco un episodio dalla trama già vista, eppure pieno di gag divertentissime che lo rendono apprezzabile. Gumball e Darwin si alzano credendo di andare a scuola, e per la prima volta nella serie, vediamo Darwin che indossa (per sbaglio) i pantaloni di Gumball. Ma è sabato...e subito di sottofondo parte l'inno alla gioia. Ed è ancora meglio quando Gumball e Darwin scoprono che la mamma lavora e quindi tocca a Richard comandarli. Che bello! Certo che Richard è un padre proprio accondiscendente... Ma che bello anche no, dato che il padre di Tobias ed altra gente ne approfitteranno per invadere la casa di Gumball e metterla a soqquadro. L'episodio presenta un sacco di gag riuscite, come il papà di Tobias che picchigna tutti con il dito, il barbone dell'episodio "Il Dvd" con i suoi topi da compagnia (che fanno un coretto da dietro la porta). E cosa dire della vecchietta-broccolo che urla ogni volta che Gumball deve dire qualcosa di importante? Peccato però che Mr. Small in questo episodio si riveli in un certo senso un ipocrita.
Bello e moderno vedere che la figura del padre, ovvero Richard, è debole e non sa dire di no, mentre la persona forte è proprio la madre, ovvero Nicole. Voto: 8 e mezzo/10
 Come capire Juke,un ragazzo con la testa da radio che emette solo rumori e musica? Succede che non viene capito, o addirittura mal interpretato da quei due idioti di Gumball & Darwin. L'episodio è pieno di gag riuscitissime e merita di essere visto più volte. Come prima e unica volta in cui l'ho visto, devo segnalare gli ottimi e divertentissimi video con persone in carne ed ossa che Gumball e Darwin guardano al pc (tra cui il cagnolino che si addormenta e l'uomo che piange copiose lacrime). Bello anche il tasto dietro la testa di Juke con i due pulsanti "voice" and "music". Questo episodio di sicuro lo vedrò molte altre volte! Voto: 9/10

18A/B) The Tape/The Sweaters

Immergersi in un flusso totalmente casuale di idee...è questa la sensazione che si prova guardando lo sperimentalissmo e surrealissimo episodio The Tape. Preparatevi a Richard che ruba il pollo dalla spesa di Nicole, a Tobias il finto fighetto, a Gumball che nella pubblicità dice a tutti il suo segreto per essere così...brutto e soprattutto non perdetevi la piccola, imbronciata Anais che picchia tutti con il suo braccio destro. Ma ci sono altre gag, soprattutto visuali, che rendono questo episodio una continua scoperta. Meraviglioso. Voto:10/10 (Scusate se questa mini-recensione sembra un po' uno spot pubblicitario, ma mi è venuta così! Sembra anche un po' un flusso di coscienza joyceiano...)

Personaggi umani coprotagonisti di un episodio di Gumball? Ebbene sì! The Sweaters è un episodio molto particolare, soprattutto per quanto riguarda la resa estetica. La trama è molto semplice e il finale è volutamente sdolcinato e prevedibile (tanto che Gumball da solo capisce come va a finire l'episodio): Gumball e Darwin sono sfidati da due studenti umani che erano degli ex compagni di classe del gelato Sara. I due umani infatti pensano di essere più fighi e virili del gatto blu e di suo fratello, e quindi li sfidano. I personaggi umani sono tre, tra cui anche il loro padre, e si contraddistinguono per indossare...un sacco di felpe, per lo stile d'animazione anni '80 molto economico e con dei frame mancanti che rendono i movimenti volutamente economici e innaturali. Molto assurdo e bello a vedersi, il campo da tennis con tutti i tifosi che applaudono ma restano fermi. Questo episodio ha una trama volutamente "penosa" e assurda, ma paradossalmente è proprio questa a farne la forza. Quindi l'episodio è consigliatissimo,è un ottima parodia di certi cartoni del passato! Voto: 8/10

19A/B)The Internet/The Plan
Ecco un episodio modernissimo che mostra, in chiave surreale, come Internet possa dar luogo a fenomeni virali. Prendiamo ad esempio le facce buffe che fa qualcuno, in questo caso Gumball, che diventa in poco tempo un fenomeno da baraccone, come un po' è successo ad altri personaggi, ma nella vita reale. Gumball e Darwin chiedono aiuto alla polizia di internet, ovvero un floppy disk attivo dagli anni '80, inesperto di pop-up e altre modernità del genere e che lavora con un computer antico e vetusto sul quale si può ancora cancellare Internet. Vengono analizzate anche altre cose, in chiave surreale, come la perdita di tempo che Internet può causare con le immagini buffe dei cuccioli di animali, oppure di come possa condizionare anche la vita per strada e mettere in pericolo i conducenti. Internet in fondo è un ragazzino solo, senza cuore e senza amici. Questo episodio è un'ottima favola moderna per spiegare questo concetto! Voto: 10/10 
Nella storia successiva invece realtà e fantasia si confondono di nuovo. L'episodio che esce fuori è dunque strepitoso: Gumball, Darwin e Anais credono che un uomo, Daniel Lennard, voglia rapire Nicole dopo averle scritto una lettera. Ma perchè Nicole è arrabbiata con i suoi figli e anzichè inarcare le ciglia mette le dita sopra i suoi occhi per fare le espressioni di rabbia, gioia, dolore? Comunque sia la gag è riuscitissima. L'episodio mostra la fantasia dei tre, e come al solito ci sono delle gag fantastiche: Gumball che crede di saper piroettare, ma in realtà è goffissimo, Anais che non sa correre fino al parco, il Gumball del passato e il Gumball del futuro. Veramente riuscito il bulldog, il cattivo dell'episodio, inventato anch'esso e che si chiama Daniel Lennard. Ma chi è veramente questo Lennard? La fine dell'episodio fa veramente ridere di gusto! Voto: 10/10

Nel prossimo post...la recensione dell'episodio finale di questa stagione (The World/The Finale) e una panoramica sulla seconda stagione di Gumball con pregi, difetti e tutto! A presto!






 










2 commenti:

  1. Devo recuperare la seconda stagione!!!
    Ben presto inizierà un progettino con Cartoon Network, parlerà anche dell'amato gatto blu

    RispondiElimina
  2. Una serie che, nel suo piccolo, mi ha a dir poco sorpreso. Ne sono letteralmente innamorato :D
    Bel blog, comunque ;)

    RispondiElimina