venerdì 22 novembre 2013

Vergogna + Non sono una santa

Ciao a tutti. Ecco qui un post di cui probabilmente non fregherà niente a nessuno, ma sta di fatto che c'è (come l'uovo che ti dà il vecchietto alla pensione pokemon).
Circa tre settimane fa, una persona, un ragazzo delle mie parti per la precisione, che aveva un blog in cui ospitava le sue riflessioni sulla vita, sulla politica e sui fatti di cronaca, ha deciso di cancellarsi da blogspot. Questo ragazzo lo conosco di persona ed era il classico tipo schivo, ma intelligente, che soffre proprio per la sua capacità di essere più profondo e vedere meglio le cose. I suoi post erano sofferti e intelligenti e facevano capire il motivo del suo isolamento. Ho scoperto l'esistenza del suo blog grazie a una mia amica (e compagna di classe), sua compaesana. Era l'ottobre del 2011, il 24, precisamente e io e la mia amica eravamo all'ultima di sei ore di lezione di lunedì. Era l'ora di religione, liceo classico con bilinguismo inglese e francese (quindi 6 ore dal lunedì al venerdì e 5 ore il sabato) e dovevamo fare un progetto che in realtà non andò mai in porto. Gli ultimi dieci minuti di lezione, la mia amica mi mostrò il primo post di questo blog. Il titolo del blog ricordava un appetitoso e succoso crostaceo. Lei mi disse:"mi raccomando, non dirlo a G., sennò si dà un sacco di arie!" Quel blog mi ispirò a creare il mio blog, che nacque appunto dopo brutte esperienze avute con gente maschilista e iniziai a mettere le mie recensioni.
Credo tuttavia di sapere perchè questo ragazzo ha chiuso il blog: aveva dato via delle informazioni su se stesso troppo personale. Bastava che togliesse solo quei post troppo personali, perchè buttare al cesso il lavoro fatto in due anni?
Io ho avuto brutte esperienze su internet, ma anche belle esperienze. Tuttavia, non sono una santa, anzi, sono una persona irascibile, rancorosa e anche orgogliosa di fare bene le cose che mi piacciono. Ho provato vergogna nella mia vita virtuale? Prima di tutto, avrete notato che ho cancellato il post di "Come fare Gumball con il FIMO Air". E sapete perchè? Perchè quel Gumball che avevo fatto era pessimo. Credetemi, ho fatto veramente di meglio. Poi, ho scoperto che con il FIMO non sono stata affatto pratica e quindi mi sono vergognata e ho cancellato il post sul mio sgorbio. Tutto il resto, l'ho lasciato. Vedrò di cancellare quelle due immagini anche da deviantart.

E poi dovete sapere che sono impulsiva e che odio a morte Geronimo Stilton, che per me è un grande vaffanculo in faccia a chi ama i veri fumetti e i veri cartoni. Purtroppo, una volta, alla fine di una settimana piuttosto faticosa (in un periodaccio della mia vita), ho scritto un commento infantilissimo e aggressivo ad una signora molto garbata, che aveva postato una storia di Geronimo Stilton, e, lei, giustamente, se le è presa con me. Io, non ho voluto fare la codarda e le ho risposto. Sono stata stupida ad aggredirla, perchè, inizialmente pensavo che fosse la classica "mammina iperprotettiva e stereotipata", invece, parlandole si è rivelata una signora dalla mente aperta e ha capito le mie argomentazioni e alla fine si è resa conto che Geronimo in fondo faceva (ovviamente) pena ed era inconsistente. Tra l'altro, il suo blog ha anche delle bellissime foto di cuccioli (di animali). Mi dispiace tantissimo aver agito in quel mondo, anche se alla fine ho risolto. Però ho imparato che se devo dire che detesto qualcosa a qualcuno (perchè certe cose per me non possono solo non piacere, ma vanno anche detestate) lo devo dire argomentando e non sfogandomi come una bimbetta anonima e isterica.

Quindi ad un certo punto della mia vita ho predicato bene e razzolato male? In un certo senso sì, e sono stata vigliacca. D'ora in poi darò filo da torcere solo a chi mi snobberà o aggredirà senza motivo, alla gente maschilista e altri soggettoni, e non ha gente tranquilla che magari non corrisponde a ciò che voglio essere, ma è educata e sta in pace.

E ovviamente, dopo questo mio confessionale, riprenerò le normali attività del mio blog: in questi tempi parlerò di Gumball, i videogiochi dei Pokèmon, Alvin and the Chipmunks e magari anche qualche film d'animazione Disney o Studio Ghibli.
Oggi so che con questa confessione non ho mostrato il meglio di me, ma prometto di non essere più così scorbutica con chi non mi ha fatto niente. Sono zitella, è vero, sono vergine (e mi piace), ma farò la zitella acida di merda solo con le persone o le cose che se lo meritano. Anzi, forse è meglio solo con le cose.

Comunque sia, buon fine settimana a tutti, alla prossima!


sabato 2 novembre 2013

IDEE RUBATE: Recensione dei pokemon della sesta generazione!

Sono una ladra, va bene, lo confesso! Qualche tempo fa, mi sono imbattuta in un interessante blog chiamato Gioco Magazzino (La lega del Ludo) dove il redattore Marco si occupava di varie recensioni di videogiochi e soprattutto di due delle mie più grandi passioni: i Pokemon e i Simpson.Notai un articolo che recensiva i pokemon della quinta generazione (che a mio avviso è molto meglio della quarta) uno per uno e quindi ho pensato: "dato che esce tra poco la sesta recensione, voglio dire la mia sui nuovi design!" Però Marco mi ha superato sul tempo e ne è uscita una interessantissima recensione. Quindi Marco Grande Arbitro Giorgio è stata la mia ispirazione e siccome siamo due persone diverse, abbiamo opinioni diverse, quindi dirò la mia sui nuovi pokemon: sono belli o ueeeefannotuttischiforivogliolaprimagenerazioneuuueeeeeeejinxmukmagnemiteeranodeglidei!!!!!? Lo scopriremo (scoprirete) solo leggendo!
Per quanto riguarda Pokemon X & Y, io non li posseggo (sono arrivata fino a Bianco 2), però una mia amica dell'università mi ha fatto provare la sua versione di Y per qualche minuto e mi ha incuriosito abbastanza...peccato che non ho ancora un 3DS!