domenica 28 ottobre 2012

Lo straordinario mondo di Gumball: Halloween, recensione episodio

E "finalmente" dopo un'attesa di quasi un mese è arrivato il nuovo episodio de Lo straordinario mondo di Gumball, intitolato Halloween (sì, il primo episodio che non ha l'articolo "the" prima!) Prima di iniziare a recensirlo, volevo informarvi che ho visto tutti i video dell'Elmore Stream disponibili in lingua italiana (si trovano su YT e non verranno mai rimossi perché sono stati messi da Cartoon Network) e quindi li recensirò entro la prossima settimana!
Dunque, parliamo dell'episodio, che è appaiato con The Treasure (che però non sono riuscita a scovare, se qualche anima pia mi desse il link, le sarei molto grata).

5A)Halloween

La scorsa settimana ho rivisto l'episodio Il Fantasma (quello di Carrie) su BOING e lì Carrie dice che le manca il suo corpo, quindi lì si dava per certo che era morta. Invece, nell'episodio che mi appresto a recensire, Carrie dice che è nata come un fantasma, quindi è questo il motivo per cui la gente riesce a vederla.
Non lo so. Davvero. Gumball è diventato ripetitivo? Gumball si avvia a diventare una copia di Regular Show? Io spero sia solo un momento di transizione, e anche breve e che finisca al più presto.
Di solito i cartoni o i telefilm migliorano con la seconda stagione: i personaggi maturano e le storie migliorano. Basta pensare ai Simpson, che nella prima stagione erano insopportabilmente realistici (tranne qualche rara eccezione), poi, via via, nelle stagioni successive (fino alla dieci) gli episodi migliorarono e diventarono di altissima qualità. Poi, Maude Flanders morì, ma in un modo schifoso, osceno ed imbarazzante e la serie saltò lo squalo: i personaggi divennero la caricatura di loro stessi. E se Homer Simpson nelle prime 10 stagioni era il miglior personaggio animato di sempre, ora (soprattutto nelle stagioni dalla 16 in su) è irritante.
Tornando a Gumball, preferisco ancora di gran lunga la prima stagione: è vero, alcune storie erano basate su clichè, ma erano costruite bene, con finali spesso imprevedibili ed erano delle commedie. L'unico episodio davvero brutto che avevo beccato era Il Debito, che copiava (in male) SpongeBob, cartone che non mi piace molto (alcuni episodi -tipo Opposite Day-fanno ridere un sacco, altri sono imbarazzanti e inguardabili), ma poi, dopo quello, i creatori si erano rialzati e avevano creato tantissime piccole storie gustosissime. Non c'era niente di ripetitivo, e quelli erano i bei tempi. Per favore, non voglio perdere la mia passione per Gumball così presto! E arrivò la seconda stagione... l'episodio iniziale The Remote faceva sperare benissimo e anche The Banana faceva pensare alla prima stagione. Gli altri episodi, sì, guardabili...una volta e BASTA.  Strano, perchè la prima stagione di Gumball per me era tutt'altro che un cartone da uso e consumo, riguardo spesso gli episodi su BOING e li apprezzo sempre come la prima volta. Questa seconda stagione mi fa pensare ad Oscar Wilde, che diceva più o meno:Un libro (qui, una serie TV)che non vuoi leggere una seconda volta, allora non meritava di essere letto neanche la prima. Gumball adesso è diventato paranormale e io lo preferivo quando era surreale, ovvero nella prima stagione. Ora, il paranormale in questo cartone ci può stare: una volta, due, poi basta. La paranormalità è stato il motivo che mi ha allontanato da Regular Show, programma che a mio avviso ha due protagonisti supersimpatici (soprattutto Rigby), ma che, nonostante il target adolescenziale, non sfrutta bene le sue potenzialità e si adagia nella ripetitività. All'inizio è anche carino l'effetto paranormale, poi, dopo un po' si capisce il trucco e ci si rompe le palle, anche se non le si ha fisicamente, come nel mio caso. Ma questi cartoni moderni non stanno diventando troppo ripetitivi nella seconda stagione? Ammetto che My little Pony-l'amicizia è magica nella prima stagione si vedeva che gli autori lo scrivevano per le bambine (ed era meglio a quei tempi), okay, le storie erano prevedibili, i colori erano assuefanti, però almeno non c'erano stupidi stereotipi e le storie, seppur stroncate da un finale banale, erano raccontate con calma e in 20 minuti si esaurivano. Poi è arrivata la seconda stagione del cartone, e il fandom dei Bronies si era ormai diffuso a macchia d'olio: Derpy da trovare era anche un gioco divertente, però le trame si ravvelocizzarono, divennero raffazzonate e scritte con un tale autocompiacimento che mostrava il montarsi la testa per inserire quante più citazioni possibili a scapito della trama (vedere Putting your hoof down). Anche quel cartone, divenne ripetitivo: ognuna delle mane 6 (gioco di parole tra main=principale e mane=criniera), aveva due episodi a lei dedicata, dove in ognuno di questi episodi faceva uno sbaglio e impara una lezione. Ora: ho abbandonato i Mini Pony e Regular Show, Gumball NON tradirmi (e se mi tradisci, c'è sempre Adventure Time, che è divertente da seguire). Autori di Gumball, muovete le chiappe e fate tornare lo show com'era inizialmente: una sitcom. I personaggi sono anche maturati caratterialmente, quindi lasciateli così...ma le storie devono essere sul modello della prima stagione, sennò non andiamo d'accordo.
Venendo all'episodio in questione, sono abbastanza delusa: è la classica storia di Halloween, dove Carrie, il fantasma invita Gumball, Darwin e Anais ad una festa. C'è qualche gag carina, come Anais che, dopo essere stata appesa con la maglietta ad un albero dai fratelli, cade nel pozzo (come la bambina di The Ring, lo so da me, anche se non l'ho mai visto...però mi è venuta voglia di vedere Scream); oppure Nicole che è in apprensione se i figli non tornano a mezzanotte; Darwin eterosessuale e Carrie che prima spiega della sua festa con voce spaventosa, poi con voce scocciata. La gag di Gumball e Darwin invisibili che fanno gli scherzi,dopo aver bevuto tutta la pozione che fa vedere i morti, sa tanto di dejà vu. Il "climax" e mi sembra fargli un complimento immeritato, dato che non è per niente emozionante, dell'episodio si ha quando Gumball e Darwin, ormai fantasmi, devono recuperare il loro corpo prima di mezzanotte, sennò i veri morti, li trascineranno nelle tenebre e i due fratelli saranno dei fantasmi per sempre. Insomma, una rilettura horror di Cenerentola. Bla bla bla...i due recuperano i loro corpi e salvano Anais...
Riflettendo mi sembra (e magari è vero) che agli autori del cartone ormai interessa solo fare virtuosismi con la grafica, dato che questo episodio è uno dei più piacevoli per quanto riguarda fondali e personaggi. Se la storia non è più importante, allora dobbiamo iniziare a preoccuparci.
Nella mia vita ho visto anche dei cartoni ripetitivi, come Phineas e Ferb, che però avevano il loro charme. La ripetitività di P&F è giocata apposta sulla routine delle vacanze estive, tanto che pure i personaggi (come Candace) sfottono questa particolarità del cartone, ma le gag sono eccellenti e gli episodi si fanno rivedere più volte...se volete guardarvi uno special di Halloween figo, guardatevi gli episodi di P&F Uno spavento che male ci/ti fa? (Baljeet: Sono il tuo peggior incubo! Un compito di matematica andato male!!!) e Il Mostro di Phineas e Ferbstein, entrambi gli episodi sono scritti da Dio (e da Chuck Norris) e hanno gag frizzanti, oppure guardatevi un La Paura fa Novanta dei Simpson. 
Gumball, torna com'eri una volta: emozionaci, facci ridere, non essere prevedibile. Tu sei uno dei pochi programmi che guardo ancora in TV, e non voglio abbandonarti come ho fatto con i pony, con Mordecai & Rigby e con Gli eroi dell'Aria-Alaska.
Spero che gli autori capiscano di essere diventati ripetitivi e che tornino sulla vecchia strada.
"Carnevale, carnevale...si scatena un sabba infernale" parole che Guido Martina (o la Disney Italiana, insomma) scrisse, nel lontano 1952, traducendo la storia barksiana Paperino e le forza occulte. Sì, Halloween a quei tempi in Italì non si sapeva manco cosa fosse!
Spero che The Treasure sia di gran lunga meglio. Per quanto mi riguarda, evitate questo episodio "speciale" di Halloween, oltretutto..perchè poi è speciale? Gli episodi speciali non durano ventidue minuti in queste serie da episodi da undici? Mah.... Voto:4/10 (sono "buona")
BUON HALLOWEEN A CHIUNQUE LO VOGLIA FESTEGGIARE E BUON PONTE DEI MORTI
Jess, se hai un'opinione anche diversa dalla mia puoi scrivermela nei commenti!

1 commento:

  1. Ho letto tutto!! *____*
    Allora, per quanto riguarda ''the treasure'' vai qui cara: (salti i primi 11 minuti in cui c'è l'episodio di halloween) http://www.justin.tv/livetoons8/b/336830344/popout

    Per quanto riguarda Halloween, non ti do tutti i torti.....anche io la penso come te quando dici che si sta avvicinando molto a regular show, ma solo ora lo sto notando veramente: 1 volta è ok (the flower) 2 va bene ancora (the job) 3° volta, mi preoccupo xDD

    Però non credo che questo mi allontanerà dalla serie, ci sono piuttosto affezionata, altrimenti non continuerei le locandine, sì esatto, se mi stufo è facile che finisca di farle xDD NON AVREBBE SENSO CONTINUARE, NO!? XD

    Ben dice che c'è stato un errore di continuità..ed è per questo che si dice che qui carrie è nata fantasma. Questo però credo che verrà ripreso perchè dice che la sua storia potrebbe essere più profonda di quel che sembra (?). Secondo me è figlia di due fantasmi xD punto ahaha...non saprei dirla meglio!

    The treasure, l'ho già visto. Ti recensisco addirittura. Se non lo hai ancora visto leggi dopo se non vuoi rovinarti l'episodio =)

    Diciamo che non è paranormale e tutto. Giuro che gli occhi di Gumball mi hanno fatta spaventare quando con darwin si ipnotizzano a vicenda. E' stupendo come episodio secondo me, perchè (come vorrei vedere in più episodi futuri) si parla del passato, in questo caso si vedono Nicole e Richard, e anche le vite passate di Gumball xDD

    Se non mi sbaglio non vedo collegamenti con Regular show per le vicende, la trama forse è già stata ripresa, ma non mi lamento...quindi penso che non rimarrai delusa del tutto :)

    RispondiElimina